IL PRESIDENTE DEL CIRCOLO DEI BUONGUSTAI SALE IN CATTEDRA

Il patrimonio gastronomico italiano è sempre più protagonista della cultura nazionale e non solo. Il cibo e la cucina non sono solo argomenti mediatici, ma si legano in modo indissolubile alla storia, alla tradizione del territorio, alla geografia e alla sua economia. Esiste una sociologia del cibo da cui non si può prescindere, attraverso essa si possono spiegare usi e costumi degli italiani a tavola. Da questa prospettiva si capisce che parlare di cucina non è semplicemente dare una ricetta, ma entrare in un patrimonio di conoscenze, significa parlare di “beni culturali”. A questo scenario si aggiunge poi il ruolo che la cucina ha conquistato nei media (radio, tv, stampa), divenendo negli ultimi anni regina indiscussa della comunicazione. Un’ottica questa, nata e promossa da anni ormai dal Circolo dei Buongustai di Fabio Campoli, che oggi diventa un master. Da queste premesse nasce, infatti, il Master professionalizzante dell’Università Telematica internazionale UNINETTUNO, in promozione, comunicazione e management del patrimonio culturale attraverso l’enogastronomia” con un approccio innovativo che coniuga saperi umanistici - come l’antropologia, la storia, la letteratura - con le tecniche del management, del marketing e della comunicazione, al servizio di un progetto coerente e finora inedito di promozione territoriale. A parlare di food e di cucina del territorio in modo del tutto nuovo e approfondito, l’UNINETTUNO, presente con le sue piattaforme in tutto il mondo, ha voluto tra i docenti del corso Fabio Campoli, presidente del Circolo dei Buongustai, uno chef fuori dagli schemi che ha fatto della ricerca il suo punto fermo. Un master che sottolinea e ufficializza come necessità formativa e professionale, la corretta informazione sul cibo e sul patrimonio culturale che esso rappresenta: “da anni affermo che il cibo è cultura, che la cucina non è solo spettacolo, ma è fonte inesauribile e un immenso patrimonio di conoscenza. Ho fondato la mia carriera sulla ricerca e sullo studio innanzitutto – afferma Fabio Campoli - e nelle tante rubriche radio-televisive e lezioni tenute in istituti e accademie cerco di far capire come la cucina non sia un’alchimia casuale, ma una combinazione perfetta di elementi diversi fra loro, di processi chimici e fisici che danno vita a una vera forma d’arte. Ho accettato volentieri di far parte del corpo docenti e di sostenere con il Circolo dei Buongustai questo interessante master, che trovo attuale e conforme alle esigenze del mercato di oggi”. Entusiasta anche la coordinatrice scientifica, la prof.ssa Tatiana Kirova, che ha puntato a dar vita a un master idoneo a fornire un titolo di studio professionalizzante e una maggiore specializzazione nelle attività turistico-culturali con valorizzazione del patrimonio paesaggistico ed enogastronomico sia in ambito privato che pubblico, nella comunicazione e nelle aziende o imprese turistiche. Iscrizioni aperte fino alla fine di gennaio 2014 e numerose borse di studio a disposizione. Per chi volesse vedere la prima lezione di Fabio Campoli che andrà in onda su Rai2 mercoledì 15 gennaio può collegarsi in anteprima al seguente link: GUARDA LA LEZIONE DI FABIO CAMPOLI Per info corsi e iscrizioni : http://www.uninettunouniversity.net/it/master_promo_enogastronomia.aspx scarica la brochure Segreteria studenti: tel: +39 06 692076.70 | +39 06 692076.71 numero verde 800333647 mail: info@uninettunouniversity.net Facoltà di Lettere: tel: +39 06 692076.77 mail: presidenza.lettere@uninettunouniversity.net