FABIO CAMPOLI...IN CUCINA CON UN “CHEESE”

Giunge, a "Cheese" il riconoscimento di ambasciatore del formaggio ad uno chef che ne ha sempre considerato la presenza in cucina come essenziale apportatrice di eleganza. L'uso del formaggio nelle preparazioni gastronomiche non è un vezzo, ma una necessità per raggiungere il top del gusto e della piacevolezza. L'alfiere di questa filosofia, Fabio Campoli ha ricevuto, sabato 21 settembre, la nomina di Maestro Assaggiatore Onorario fortemente voluta dal presidente Piercarlo Adami e dai vertici della Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio. Fabio Campoli, chef e presidente del Circolo dei Buongustai, è sempre stato un vero appassionato di formaggi. In cucina e non solo...da diversi anni è impegnato, infatti, nella diffusione della cultura del formaggio di qualità, e dopo diversi eventi che lo hanno visto giudice, chef e assaggiatore Ricorderete l'evento Vediamoci Dop, realizzato a Vicenza per la promozione delle Dop italiane, il libro sui formaggi realizzato per l'Unità d'Italia, le puntate di La mia Cucina all'Italiana su Rete 4 e la rubrica sul trimestrale dell'Onaf Informa. Questi sono alcuni esempi delle attività dello chef che ha sempre promosso l'utilizzo del formaggio a tavola, dalla conoscenza, agli abbinamenti con vini e birre, passando per una serie di ricette in cui il formaggio è protagonista assoluto o ingrediente complementare che regala sapore e carattere al piatto. La nomina dello chef Campoli si è tenuta sabato 21 settembre, non a caso nell'ambito di “Cheese” la fiera organizzata da Slow Food a Bra dal 20 al 23 settembre 2013, presso lo spazio istituzionale dell'Onaf alla presenza del Presidente Piercarlo Adami e del Vicepresidente, nonché direttore della rivista informa, Elio Ragazzoni. Sono state quattro giornate ricche di momenti culturali e gastronomici per tutti gli amanti del formaggio: per conoscere, scoprire, gustare, ma soprattutto promuovere. Presente anche Fabio Campoli, ambasciatore di una cucina semplice, gustosa e sana; una cucina che riflette la tradizione e la storia, che rispetta gli alimenti e li valorizza nella loro essenza. L'Onaf e Il Circolo dei Buongustai collaborano da più di un anno e la rubrica dedicata alla promozione del formaggio sulla rivista “In forma” sottolinea la passione condivisa per i prodotti caseari italiani, tanti, storici e buoni. Come conferma lo chef: “Abbiamo capito che c'è bisogno di unire le forze tra assaggiatori e chef. Gli assaggiatori che promuovono la cultura del formaggio, gli chef che promuovono l'utilizzo del formaggio in cucina, valorizzandolo attraverso le proprie ricette”.