Liquori dell'Eremo tra le buone cose del Circole dei Buongustai

Ritornano i buonissimi liquori dell’eremo. Dopo la pausa forzata a causa del sisma del 2009 che ha colpito l’Abruzzo, si riaccende il liquorificio dei monaci dell’Aquila che rimette sul mercato i suoi prodotti di grandi qualità. Gli infusi dell'eremo portano avanti la tradizione delle antiche erboristerie medioevali, con le ricette segrete dei monaci abruzzesi, che ancora oggi rappresentano una fonte di saggezza e di consolidata tradizione nell’uso delle erbe medicamentose ed officinali presenti nelle montagne incontaminate d’Abruzzo. Dal cuore del parco della Majella e della aree protette della terra d’Abruzzo vengono prodotti una serie di liquori, seguendo le ricette dei monaci a base di bacche naturali e secondo lunghi procedimenti di infusioni, tutto rigorosamente artigianali. Dalla genziana tradizionale alla visciola, dal nocino al liquore allo Zafferano dell’Aquila Dop il liquorificio propone una selezione di prodotti secondo tradizione. Prodotti eccellente con grandi proprietà terapeutiche e topiche. Il Circolo dei Buongustai, da anni sostenitore della Mensa di Celestino, mensa dei poveri, e della Fraterna Tau all’Aquila, sostiene e promuove anche il progetto dei Liquori dell’Eremo. Liquori non solo di grande valore al palato, ma anche di valore etico e solidale, in quanto una parte del ricavato della vendita è destinato al sostegno della Mensa di Celestino. Acquistando i prodotto dell'eremo, si contribuisce a quest’opera di bene. Il Circolo dei Buongustai da sempre in prima linea per la solidarietà e per i progetti di qualità li apprezza e li inserisce per un doppio motivo nel paniere delle "buone cose" e vi invita a provare i Liquori dell’Eremo. Per informazioni potete visitare il sito www.infusi.biz