IL RADICCHIO TRIONFA A ROMA CON LA CUCINA DI FABIO CAMPOLI

Nuova serata al Circolo dei Buongustai dedicata al Radicchio Igp insieme ad OPO Veneto – Organizzazione Produttori Ortofrutticoli.Dal radicchio più noto come quello di Chioggia e il Radicchio Rosso IGP di Treviso Tardivo e Precoce, fino alle specie più prelibate come il Variegato di Castelfranco e il Radicchio di Verona, tutte le tipologie saranno protagoniste di un menu originale firmato da Fabio Campoli.Dopo la prima cena a base di radicchio, svoltasi al CAR di Guidonia lo scorso dicembre, che ha sancito la collaborazione tra OPO Veneto e il Circolo dei Buongustai, lunedì 28 gennaio arriva il bis tra i produttori del Veneto e il mercato laziale, sempre presso la sede del Circolo al CAR di Guidonia.Sarà una serata all'insegna dell'alta cucina, tutto a base di Radicchio Igp dall'antipasto al dessert, secondo la filosofia dello chef Campoli, che proporrà un connubio gastronomico tra il principe degli ortaggi e la tradizione romana. Un esempio tra tuttti l'accostamento con il Pecorino romano dop, la stracciatella o il maritozzo.In cucina anche Patrizia Forlin, trevigiana di Tarzo, la terra del radicchio, chef rappresentante del Consorzio alla trasmissione Rai Geo & Geo.Ancora una volta saranno protagonisti la cultura e la tradizione che ruotano introno alle cinque tipologie di radicchio, promosse e presentate da Cesare Bellò, direttore di OPO Veneto.Tra gli ospiti d’onore anche la cantina “La Tognazza amata”, con il suo bianco “Tapioco”, che accompagnerà il gala e il rosso “Antani” che si abbinerà al dessert pensato dallo chef. Una cantina che si lega al grande nome di Ugo Tognazzi, sua creazione e passione, con cui il Circolo dei Buongustai sta avviando nuovi e importanti progetti al sapore di cinema.Sarà una nuova festa del gusto, un vero convivio intorno al sapore speciale del Radicchio, ortaggio nobile che va maggiormente conosciuto e usato sulle nostre tavole. Ecco perchè OPO Veneto vuole diffonderlo nel Lazio, attraverso il gruppo Elite e i suoi rappresentanti, sicuro che il radicchio saprà stupire con le sue alte potenzialità in cucina.