LA GRANDE FESTA DELL’ARTIGIANATO

Arti & Mestieri Expo si è chiuso, domenica 16 dicembre, con una grande festa, dove Fabio Campoli e il Circolo dei Buongustai sono stati il motore del programma Mescol’Arti in cucina, che ha unito la cucina all’arte, dando risalto al mondo dell’enogastronomia artigianale e locale.Sono state quattro giornate ricche di interessanti appuntamenti per tutti gli amanti non solo della “buona cucina”, un intenso programma dove l’arte e la grande artigianalità di Fabio Campoli sono stati comune denominatore tra musica, pittura, cinema e fotografia. Protagoniste assolute di queste giornate sono state le 64 aziende del territorio, portate da Unioncamere Lazio e Camera di Commercio Roma, che hanno presentato nella speciale vetrina del Circolo dei Buongustai i loro prodotti, simbolo di tradizione e storia della nostra enogastronomia. In questo consueto evento prenatalizio, Fabio Campoli ogni giorno ha dato spazio anche alle ricette delle Feste con utili consigli per una tavola diversa, ma che sappia rispettare gli usi e costumi di un territorio capace di offrire “le buone cose”. La manifestazione è stata anche palcoscenico per il lancio ufficiale del nuovo progetto del Circolo, un’esclusiva anteprima lanciata da Campoli sul web, “Il Circolo dei BloGustai”, che prenderà il via da gennaio 2013, riunendo il popolo dei food blogger, presente all’evento. “Con questo programma abbiamo dato vita alla filosofia del Circolo dei Buongustai, che coniuga arte e cultura attraverso la grande cucina” - afferma il presidente Fabio Campoli – “ringrazio Fiera di Roma e la Exhibition manager Gerarda Rondinelli che hanno creduto fortemente nel progetto, Camera di Commercio Roma, UnionCamere Lazio e Azienda Romana Mercati con cui abbiamo promosso le aziende espositrici e, non ultimi, ringrazio tutti gli artisti con cui abbiamo dato vita a Mescol’Arti in cucina.”Prosegue Armando Albanesi, direttore del Circolo dei Buongustai: “In questa mostra abbiamo avuto occasione di conoscere delle realtà del nostro territorio che lavorano e producono in qualità, delle persone innamorate del loro lavoro con cui abbiamo fatto la vera cultura del food”.Soddisfatta anche Fiera di Roma e lo staff organizzativo di Arti & Mestieri, che confermano e applaudono la scelta fatta: “Il Circolo dei Buongustai si rivela anello di congiunzione tra la nostra manifestazione e le aziende presenti, per dare valore e promuovere la qualità e quell’artigianalità in cui crediamo e per cui nasce la nostra manifestazione”.