GRAN FINALE PRIMI PIC PER “RIETI CUORE PICCANTE”

PRIMI PIC è arrivata a conclusione, la prima gara di cucina piccante ideata dallo chef Fabio Campoli, presidente del Circolo dei Buongustai, che si conferma idea vincente visto il gran successo di pubblico e di iscrizioni. Domenica 29 luglio, una grande serata gastronomica tutta piccante ha infiammato Rieti, capitale in questi giorni della Fiera campionaria mondiale del peperoncino, giunta alla sua seconda edizione, confermata con successo anche quest'anno. Tante le ricette pervenute da tutta Italia, ma solo otto si sono sfidate sul palco come finaliste per aggiudicarsi il titolo di vincitore assoluto di cucina al peperoncino. I concorrenti sono arrivati da Campania, Molise, Abruzzo, Lazio e Toscana e hanno proposto una serie di interessanti e fantasiose ricette che la giuria ha apprezzato. Sfida all'ultimo fornello dunque nelle quattro manche che hanno visto i provetti “chef” realizzare nel tempo massimo di 15 minuti la loro creazione, assistiti dallo staff del Circolo dei Buongustai. Tra le ricette realizzate sul palco della piazza grande di Rieti una rivisitazione versione risotto della carbonara e una versione marinara dell'amatriciana, da Lecce arrivano i “Rigatoni saporiti con zucchine, pancetta e ricotta salata”, mentre da Chieti la “Chitarrina petrociano alla crema piccante di zafferano”. Sono stati sperimentati tutti i generi della cucina dalla cucina regionale alle rivisitazioni fino alla nouvelle cuisine con una elaborata proposta come “Taglerini al limone e peperoncino, con tartar di salmone marinato, mozzarella di bufala, mela golden e basilico”. Insomma una gara per tutti i gusti in cui la giuria presieduta dall'attore e celebre doppiatore Francesco Pannofino, noto al grande pubblico per il suo Nero Wolfe, e composta da Giorgio Menna, giornalista e critico enogastronomico e Presidente di Enogà, Monica Gaburro, giornalista e inviata di Rai 1 (Occhio alla Spesa). “I parametri del nostro giudizio hanno tenuto conto anche della tecnica – ha affermato Giorgio Menna - senza però dimenticare il divertimento della competizione e la valenza gastronomica del peperoncino, principe di questa manifestazione”. Vincitore di questa edizione 2012 di PRIMI PIC il giovane Adil Ben Wadih residente a Rieti con il piatto Amatriciana di mare.Protagonista di questa gara oltre ai concorrenti lo chef Fabio Campoli, che ha commentato le ricette finaliste, raccontato il peperoncino in tutte le sue sfumature e deliziato giuria e pubblico con un suo piatto creato per l'occasione e battezzato “Spaghetti al rosso amaranto”, ovviamente a base di peperoncino. “È stata una serata di condivisione e di spettacolo – ha dichiarato Fabio Campoli – dove non si è cucinato per sé stessi ma per il pubblico. Oltre alle otto ricette abbiamo voluto raccontare la storia del peperoncino attraverso consigli utili su come utilizzare questa magnifica spezia in cucina”.Insieme a Campoli sul palco il direttore del Circolo dei Buongustai, Armando Albanesi, mattatore eccellente della serata, che ha intervistato e ironicamente commentato la preparazione dei piatti. Tra gli ospiti della serata, direttamente dalla Calabria, anche sua Maestà il Peperoncino.A questa originale e divertente sfida si aggiungono anche le oltre 800 varietà di peperoncino provenienti da i 5 continenti, 3 Paesi ospiti, i circa 100 stand e più di 20 eventi collaterali tra mostre, convegni e spettacoli. Sono questi infatti i numeri che hanno portato al successo la II edizione di “Rieti Cuore Piccante”. L’appuntamento è ora per il 2013, con la terza edizione di questa mostra tutta al peperoncino.