DIARIO BIG BLU: FABIO CAMPOLI & CO...E LA CUCINA D'AMARE

Nove giorni di Cucina d’Amare in compagnia dello chef Fabio Campoli presidente del Circolo dei Buongustai. Nove giorni di showcooking e degustazioni insieme anche a tanti chef ospiti che hanno intrattenuto i visitatori di questa sesta edizione del Big Blu, salone della nautica e del mare svoltosi presso la Fiera di Roma dal 18 al 26 febbraio. Fabio Campoli con il suo Circolo è stato protagonista di uno spazio di alta cultura culinaria, interamente dedicata al mare, ai suoi prodotti e alle tradizioni del Mediterraneo e del nostro paese. Uno spazio enogastronomico di grande successo che ha coinvolto un pubblico eterogeneo e trasversale unito dall’amore per la cucina e per il gusto. Soddisfatto del risultato il patron del Circolo dei Buongustai: “E’ stata una esperienza dinamica e interessante, dove abbiamo cercato di trasmettere l’amore e il rispetto per il mare e la sua cultura, compresa quella gastronomica, così ricca di storia. Ringrazio tutti i miei amici chef che hanno collaborato a questo progetto e le tante persone innamorate della cucina e curiose di avere qualche segreto in più su come si può cucinare, sfilettare o abbinare il pesce”. Ogni giorno appuntamento fisso con la Cucina d’Amare di Fabio Campoli, che ha dato vita a nove pillole dedicate a nove argomenti diversi su come cucinare il pesce. Prima proposta di questa manifestazione è stata la frittura: pastella, tempura, paranze e panature, segreti e tecniche per una perfetta frittura di pesce. Si passa nei giorni successivi ai primi di mare con “spaghetti con radicchio e gamberi” e una “polenta con mozzarella e alici”, si parla di zuppe attraverso una serie di ricette tradizionali e moderne a confronto, si spiegano i fondi e i brodi di pesce con la preparazione di un court buillon di crostacei. E ancora lezione sulla cottura al cartoccio e al sale, aiutato anche dai simpatici amici Laura Freddi e Lallo Circosta; su come lavorare e cucinare i cefalopodi (seppie, calamari e polpi) con un “flan di fagioli con seppie scottate su passata di pomodoro”. Per il tema “stravaganze di mare” lo chef Campoli si è dilettato ai fornelli con un piatto di “pappardelle con salsa al basilico e crema di porri” e chiudendo in bellezza domenica 26 con “risotto con brodo di pesce, zafferano e miele”. Ricco di incontri e lezioni di cucina, dunque, questo Big Blu, in cui si sono succeduti ai fornelli anche chef stellati amici del Circolo dei Buongustai. Ospiti d’eccezione: Renato Bernardi, direttamente dai Fatti Vostri su Rai 2 con un piatto legato alla Sardegna “Orecchiette con gamberi e fiore sardo” e il maestro di cucina Alberto Ciarla che ha tenuto un’interessante lezione su come sfilettare e lavorare il pesce per ottimi antipasti e primi a base di crudo, il tutto sapientemente abbinato a una bollicina rosé. Nei giorni seguenti sono intervenuti Daniele Priori di Obbligo di Scarpetta (Ladispoli) che ha improvvisato sul tema “pesce” proponendo un menu completo con “gamberi in mortazza su scapece di zucchine e coulis di carciofo”, “orecchiette mantecate con peperone, arzilla, mandorle e spolverate al provolone podalico”, “Zuppetta di fagioli e gamberi in coccio con tarallucci Nzogna e Pepe e quenelle di nduja di pesce spada””Filetto di branzino su cime di rapa all'aglio e gazpacho di ortaggi e succo di arance rosse”; Filippo La Mantia, chef executive al Majestic e che da buon siciliano, amante dei sapori mediterranei, ha proposto una “pasta al pesto di agrumi”; la stella Michelin Gianfranco Pascucci del ristorante “Al Porticciolo” di Fiumicino ha proposto un crudo di seppie su pappa al pomodoro, per concludere con il “pane al limone” di Sara Papa, chef di Alice tv e regina della trasmissione Pane, amore e fantasia. Veri e propri menu di mare e piatti da leccarsi le dita e far godere il palato, esempi di una cultura di mare a 360 gradi.