FABIO CAMPOLI NOMINATO AMBASCIATORE DEL BERGAMOTTO

Allo chef Fabio Campoli, l’onore e l’onere di diffondere la cultura del bergamotto nella cucina italiana e non solo. Lo scorso 28 agosto, è stato infatti nominato ambasciatore del Bergamotto, il prezioso agrume che cresce unicamente nell'area costiera tra Catona e Monasterace in provincia di Reggio Calabria, durante la dodicesima edizione del "Bergamotto in festa", svoltasi nella suggestiva cornice del borgo di Santa Trada al Pilone. Una manifestazione interamente dedicata al pregiato agrume, noto per le sue proprietà gastronomiche, erboristiche e cosmetiche. Durante l’evento, promosso dall'Accademia del Bergamotto della Provincia di Reggio Calabria, sono stati nominati i nuovi ambasciatori dell’oro reggino. Una nomina che va ben oltre il semplice riconoscimento, ma un incarico alla promozione e valorizzazione del bergamotto nella gastronomia, nella cultura, nella medicina e nelle arti. La motivazione che accompagna la nomina dello chef di Rai Uno, titolo conferito a coloro che, dall’anno dell’investitura, contribuiranno alla divulgazione dell’utilizzo del bergamotto in gastronomia è: “Allo chef Fabio Campoli per il talento indiscusso che con creatività imprime nuovi gusti e sapori alla cucina mondiale, derivanti da sapiente sperimentazione e spiccata originalità. Con l’augurio che, grazie al mandato di Ambasciatore del Bergamotto, possa veicolare, attraverso le sue ricette e decorazioni, il bergamotto. Poiché quest’ultime sono imitate da migliaia di cultori e appassionati del mangiar bene a tavola, si possa dare la più larga diffusione dell’utilizzo del Bergamotto in gastronomia”. Oltre a Fabio Campoli, designato ambasciatore nella sessione Gusto, gli altri ambasciatori eletti dall’Accademia del Bergamotto sono Vincenzo Mollace, docente di farmacologia all'Università degli Studi della "Magna Grecia" (per il suo impegno nella ricerca); Antonio Giorgetti dell'università dei Sapori di Perugia per la Cultura, l'onorevole Guglielmo Rositani per la sessione Tradizioni, il maestro orafo Gerardo Sacco per la sessione Arte. L’intera manifestazione, condotta da Massimo Proietto, conduttore di Rai Uno, è andata in onda sulle reti nazionali. L'Accademia del Bergamotto si impegna da anni sul campo, continua a favorire la ricerca di nuovi impieghi del frutto bergamotto e a promuovere i prodotti che esaltano le mille proprietà del profumato agrume. E’ sorto anche nel centro storico della città dello Stretto, il Museo del Bergamotto. «Lavoriamo per affermare sempre più il bergamotto in liquoristica e gastronomia, mentre da sempre è promosso in cosmesi e profumeria – spiega il presidente Vittorio Caminiti –. Rimane evidente che è una risorsa importantissima per il nostro territorio che continuiamo a valorizzare da circa diciotto anni. Il nostro intento è quello di incidere nella cultura e nell'opinion leader, affinchè il bergamotto si introduca nei circuiti dell'alta gastronomia, diventando anche in quest'ambito un prodotto di qualità, riconosciuto».