ROMA OSPITA SUA MAESTA’ IL PEPERONCINO

E’ stato un Roma Pic dal gusto più che piccante quello di venerdì 8 aprile. La manifestazione interamente dedicata al peperoncino e organizzata dal Circolo dei Buongustai in collaborazione con l’Accademia del Peperoncino di Diamante, svoltasi al CAR di Guidonia ha chiamato un numeroso pubblico. Gli amanti della buona cucina e del gusto piccante hanno festeggiato sua maestà il peperoncino assaggiando diversi prodotti arrivati dalla Calabria e rappresentati dall’Accademia del Peperoncino e da altri paesi d’Italia. Tutti presenti i prodotti tipici calabresi: confettura di peperoncino, confettura di cipolla di Tropea, marmellata cedro, la ‘nduja di Spilinga, fichi secchi ricoperti di cioccolato, salami e coppiette piccanti. Questi i protagonisti del ricco antipasto a buffet e della vetrina gourmet che hanno accolto gli ospiti all’arrivo. Il percorso gastronomico piccante è continuato sotto la guida esperta dello chef Fabio Campoli, testimonial del Festival del Peperoncino che ha pensato a un vero e proprio tour gastronomico intorno alla tradizione. Dai primi piatti come le mezze maniche al cedro o ai secondi tipici come salsicce con verza e patate o il pollo ai peperoni piccanti, fino ai dolci dal retrogusto pepato. Momento clou della serata la presentazione del rotolo imperiale con salsa piccante, che ha sapientemente farcito dei panini: cibo popolare da strada rivisitata con il tocco dell’alta cucina senza perdere la genuinità della tradizione. Come lo stesso chef, amante del peperoncino, conferma: “Saper usare il peperoncino è un’arte, il segreto sta nel trovare il giusto equilibrio tra i vari ingredienti e dare una nota in più al piatto. Il Roma Pic è un evento nuovo, ideato per unire la cultura delle tradizioni con la cucina, quella tipica e genuina, che può diventare anche di alta ristorazione”. Alla parte gourmet ha fatto da “condimento” la musica degli Amasud con i loro ritmi folk e popolari, le note del chitarrista Giandomenico Anellino, che ha accompagnato la cantante Roberta Albanesi, reduce dal successo dell’Auditorium di Roma. Ospite a sorpresa anche l’attore teatrale Tony Fornari. A inaugurare la serata ci ha pensato il Re Peperoncino, alias il comico Gianni Pellegrino, che ha omaggiato in rima il banchetto sotto la sua corona di peperoncini. Patron dell’evento il direttore del Circolo dei Buongustai Armando Albanesi. Si dice contento il presidente dell’Accademia di Diamante, Enzo monaco : “Intorno al peperoncino ogni anno si fa scienza, spettacolo, cultura e alta gastronomia, e da diciotto anni a questa parte come organizzatori del Festival del Peperoncino lo sappiamo bene. Questa prima edizione del Roma Pic ci conferma che il Peperoncino ha numerosi fan e buongustai anche nella capitale. E un grande chef come Campoli ha saputo far vivere questa spezia in modo originale e far consocere allo s tesso tempo le tradizioni della nostra regione”. Momento giocoso della serata è stata l’originale gara di “Salsa Pic”. Una divertente gara per le cuoche amanti del peperoncino, che si sono sfidate a colpi di ingredienti nella preparazione di una salsa piccante. La salsa giudicata più buona dalla giuria presieduta da Re Peperoncino e dalla conduttrice Rai Anna La Rosa, ha ricevuto il Piatto dell’Unità d’Italia offerto da Richard Ginori.