FABIO CAMPOLI ACCENDE LA CAPITALE DI GUSTO CON IL ROMA PIC

Arriva nella capitale il ROMA PIC, l’evento gastronomico più “piccante” dell’anno. Organizzato dal Circolo dei Buongustai di Fabio Campoli, che da diversi anni è testimonial e ospite d’onore del Festival del Peperoncino, che si tiene ogni anno a Diamante (Cs), in collaborazione con l’Accademia del Peperoncino. Il Roma Pic nasce dall’inventiva dello chef Campoli e del suo Circolo insieme a Enzo Monaco, Presidente dell’Accademia calabrese, con l’intento di portare nella capitale la cultura della spezia più famosa e con più affiliati nel mondo. Reduci insieme dalla 18° edizione del Festival del Peperoncino, vogliono esportare il format piccante a Roma, con un po’ di novità. “Intorno al peperoncino ogni anno si fa scienza, spettacolo, cultura e alta gastronomia, e da diciotto anni a questa parte come organizzatori del Festival del Peperoncino lo sappiamo bene. Commenta il presidente dell’Accademia. L’evento più piccante - continua Enzo Monaco - dell’anno registra per ogni edizione la presenza di milioni di appassionati di sua maestà il peperoncino e vorremmo esportare, con l’aiuto di un grande chef come Campoli, la cultura di questo prezioso ingrediente anche nella capitale e far scoprire sia le tradizioni che le novità gastronomiche”. Il ROMA PIC, che si terrà l’8 aprile presso il Centro Agroalimentare Roma a Guidonia, propone per questo suo primo appuntamento una serata all’insegna dell’alta cucina a base di peperoncino. Numerosi gli interventi e le testimonianze di ospiti, produttori, artisti ed esperti che si alterneranno a cabarettisti e musicisti, tra una portata e l’altra dell’originale menù costruito dallo chef Fabio Campoli intorno a una serie di prodotti piccanti selezionati “made in Calabria” a cui saà dedicata una speciale vetrina per la degustazione e la vendita: Confettura di peperoncino, di cipolla di Tropea e di cedro, la ‘nduja di Spilinga, cipolle di Tropea in agrodolce, fichi secchi del cosentino e tanti altri ancora anche dal resto d’Italia. Dopo un’introduzione da parte dello chef e del presidente Monaco sulle proprietà e la duttilità di questo ingrediente, capace di esaltare ogni sapore, la serata continuerà con un intrattenimento musicale curato dagli Amasud e da Roberta Albanesi, insieme alla partecipazione dell’eclettico chitarrista Giandomenico Anellino e di esilaranti cabarettisti come il romano Lallo Circosta e il calabrese Gianni Pellegrino nelle vesti di Re Peperoncino. A fare da scenografia la mostra fotografica di Ennio Calice dedicata all’Habanero dello Yucatan. Una serata in onore del peperoncino non può concludersi senza un percorso gastronomico dedicato, perciò lo chef proporrà per la cena buffet in programma una serie di piatti in cui il peperoncino e altri prodotti “infuocati” saranno protagonisti, tutto secondo la sua filosofia. Come lo stesso chef, amante del peperoncino, conferma: “Saper usare il peperoncino è un’arte, il segreto sta nel trovare il giusto equilibrio tra i vari ingredienti e dare una nota in più al piatto. Sarà un evento molto interessante, ideato per unire la cultura delle tradizioni con la cucina, quella tipica e genuina, che può diventare anche di alta ristorazione”. Momento giocoso della serata sarà la gara per di “Salsa Pic”, una divertente gara per gli amanti del peperoncino, e non solo, che si sfideranno nella preparazione di una salsa piccante. La salsa giudicata più buona riceverà il premio speciale del Circolo dei Buongustai. Tutti gli interessati a partecipare potranno mandare una mail a info@ilcircolodeibuongustai.net con il loro nome e la ricetta della salsa per 4 persone. Per tutti quelli interessati a partecipare al ROMA PIC è obbligatoria la prenotazione. Costo della serata 40 Euro. Per info e prenotazioni: Virginia Giusti tel. 3480184544, Armando Albanesi tel. 3356385582, Patrizia Forlin 3402228676