FABIO CAMPOLI A SPINO FIORITO CON IL SUO “NOTE DI GUSTO”

Il 29 aprile parte la manifestazione Spino Fiorito, giunta alla sua sesta edizione, per una settimana all’insegna dell'enogastronomia di alta qualità e di nicchia. Mostra mercato, degustazione, bollicine, libri e tanti chef ospiti. Tra le personalità che allieteranno Spino Fiorito ci sarà anche Fabio Campoli, chef di Rai Uno che presenterà il suo ultimo lavoro editoriale “Note di Gusto”. Il 1° maggio dalle ore 10 e 30, lo chef sarà al Castello per intrattenere spettatori e colleghi su "La cucina con il miele" (in particolare quello Dop della Lunigiana) e per presentare il suo libro "Note di Gusto" (pubblicato da Cucina e Vini). Il volume, contenente 130 ricette, racconta alcuni episodi di vita e professionali dell'autore che sono associati a musiche in sintonia e, alcuni, a canzoni inedite, riunite in un CD allegato. Campoli nel suo libro ha voluto dedicare alla Provincia un capitolo e il brano d'inizio del CD, intitolati rispettivamente "Massa viva" e "La notte". In omaggio a lui, Spino Fiorito avrà come sottofondo musicale proprio il pezzo in questione e immagini del libro verranno proiettate su un grande schermo durante l'incontro con lo chef. Per tutte le giornate le degustazioni al Castello saranno allietate da spettacoli in costume storico, con esibizioni di arcieri e sbandieratori; danze rinascimentali e cantastorie; animazioni culturali e folkloristiche; mostre artistiche e di antica memoria, tra cui quelle della lavorazione del marmo e del feltro. Tra l'altro, sono previsti annulli filatelici, relativi a premi d'arte e scolastici e all'Accademia Italiana della Cucina. Ingresso gratuito, orario 10-20. Identità Immutate® è il movimento non-profit, voluto dall'Assessorato all'Agricoltura di Massa-Carrara e ideato dalla giornalista Rosanna Ercole Mellone, che unisce in una rete solidale piccoli territori italiani custodi della tradizione agricola ed artigianale e poco conosciuti. L'associazione, come di consueto, a fine aprile torna nel suo luogo d'origine: il Castello Malaspina di Massa. In questa location storica ed affascinante, la provincia capo-fila del progetto riceverà gli altri aderenti e gli ospiti illustri nella manifestazione-madre Spino Fiorito, all'insegna dell'enogastronomia di alta qualità e di nicchia, di cui il sodalizio è la naturale evoluzione.