A VANCOUVER ARRIVA L’ORO E TRIONFA IL GUSTO ITALIANO

I grandi formaggi e la cucina italiana trionfano ai giochi olimpici di Vancouver e arricchiscono il medagliere azzurro. Da qualche giorno a Casa Italia, infatti, i migliori formaggi di montagna, vincitori dei premi “Grolla d’Oro” e “Buonitalia”, il Piave delle Dolomiti venete, la Fontina delle Alpi della Valle d'Aosta, il Parmigiano Reggiano dell'Appenino emiliano, sono stati i protagonisti di appetitose e originali degustazioni. L’iniziativa ideata e organizzata da Caseus Montanus, in collaborazione con il Circolo dei Buongustai, e patrocinata dal Ministero delle politiche agricole, ha raccolto un grande successo, centrando in pieno la sua missione: far conoscere il sapore e la storia del formaggio di montagna, un prodotto “made in Italiy”, simbolo della nostra tradizione enogastronomica sempre più da valorizzare in giro per il mondo. Pienamente soddisfatto il presidente di Caseus Montanus, Gerardo Beneyton, che ha voluto con sé, per rafforzare il valore delle tre eccellenze italiane, anche lo chef Fabio Campoli e il Circolo dei Buongustai. “Questa iniziativa è stata un modo – afferma Beneyton - per testimoniare che la montagna non è solo sport, ma grande cucina, tradizione e storia. Le nostre eccellenze gastronomiche e il successo di questi giorni sono per noi, e devono essere per l’Italia, un’altra vittoria e una medaglia simbolica. Abbiamo portato dall'altra parte dell'oceano, insieme ai nostri campioni, tre prodotti caseari di grande pregio, riconosciute come vere eccellenze e magistralmente trasformate in gustosissime ricette dallo chef Campoli”. Ma a “Casa Italia”oltre la straordinaria e innattesa medaglia d’oro vinta da Giuliano Razzoli, le sorprese non finiscono mai. Oltre alle prelibate degustazioni di questi giorni, sabato 27 febbraio si è svolta una serata di gala con un concerto di Francesco Renga con la presenza di Alberto Tomba, Novella Calligaris, Manuela Di Centa Un menù di cinque portate, firmato dallo chef di Rai Uno Fabio Campoli.La serata dal titolo emblematico “Note di gusto” (dal titolo del nuovo libro dello chef) prevedeva una serie di portate composte per esaltare le peculiarità delle tre eccellenze italiane. Una serata di festa in cui gli ospiti di Casa Italia hanno visto trionfare la cucina italiana attraverso la sapienza di un grande chef, che ha saputo proporre delle vere e proprie alchimie di gusto. “Ho ideato un menù che sapesse riunire insieme il gusto tipico delle regioni italiane, le loro tradizioni e la cultura dei loro prodotti, degni di essere esportati in tutto il mondo, come questi formaggi”. Così commenta lo chef Campoli, e continua: “a Vancouver ha vinto l’eccellenza italiana, e anche noi da dietro i fornelli ci siamo sentiti campioni di questi giochi olimpici”. Il menu’e’stato grandemente apprezzato dagli illustri ospiti intervenuti in modo particolare dal Presidente del Coni Giovanni Petrucci che avuto parole di grande apprezzamento per i piatti realizzati dallo chef Fabio Campoli Gli azzurri,i campioni ,il Circolo dei Buongustai, Caseus Montanus, i grandi formaggi italiani tornano a casa soddisfatti di questa spedizione, tutti vincitori delle Olimpiadi invernali 2010 di Vancouver. Questo il m e n u della Serata di Gala, firmato dallo chef Fabio Campoli: Armoniosa triade Degustazione delle eccellenze Italiane Piave, Fontina Dop, Parmigiano Reggiano di Montagna al naturale. Sinfonia Pan dorato al rosmarino, con insalata di mela verde, scaglie di Parmigiano Reggiano di Montagna e ristretto al Raboso vino: Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene DOC Brut “San Fermo” - Bellenda Note di gusto Risotto al miele di millefiori, carciofi alla menta mantecato al formaggio Piave vino:Montescudaio DOC Bianco “Linaglia” 2008 - Poggio gagliardo Concerto d’alpeggio Più sfoglie di Fontina Dop e arista, con pomodori agli agrumi e timo vino: Sicilia IGT Nero d’Avola e Syrah 2007 -d’alessandro Giocosa Melodia Torta ai formaggi di montagna, frutti di bosco e cannella vino: Moscato d’Asti DOCG 2009 del Tufo